Valutazioni clima acustico - Studio SMD - Servizi di Ingegneria

servizi di acustica ambientale ed architettonica
Vai ai contenuti
Servizi > Acustica

CLIMA ACUSTICO
La valutazione di clima acustico è un documento tecnico nel quale vengono definite le condizioni di rumore presenti in una determinata area di territorio in modo da caratterizzarla dal punto di vista acustico.

Quando è obbligatoria?
La L. 447/95 - Legge quadro sull’inquinamento acustico prevede che sia effettuata una valutazione previsionale di clima acustico delle aree interessate alla realizzazione di:
  • asili nido e scuole in genere;
  • ospedali;
  • case di cura e adibite al riposo;
  • parchi sia di tipo urbano che extraurbano;
  • nuovi insediamenti residenziali posti nelle vicinanze di aeroporti, aviosuperfici, eliporti; strade, discoteche, circoli privati, esercizi pubblici e ferrovie. Pertanto la disciplina del clima acustico si applica alla quasi totalità degli insediamenti di tipo residenziale.

All’atto della progettazione delle opere sopra indicate, è pertanto necessario che venga predisposta in via preventiva una valutazione di clima acustico che ne accerti la compatibilità acustica  con il sito specifico. Nel caso le verifiche portino ad un esito negativo si potranno valutare interventi di mitigazione acustica, necessari ad esempio per limitare l’immissione acustica prodotta da strutture stradali e/o ferroviarie o da altre sorgenti rumorose.

Normative Regionali e locali: L'esempio di Milano
Occorre precisare che molte regioni hanno dato ulteriori disposizioni in merito all'obbligatorietà della valutazione di clima acustico pertanto occorre basarsi anche sulle leggi locali.

Nel comune di milano, ad esempio, la relazione dovrà essere depositata anche nei casi seguenti:
- interventi di cambio di destinazione d’uso, anche di singole unità immobiliari, in usi abitativi, attività scolastiche, ospedali, cliniche o case di cura ai sensi dell'art.119 del Nuovo regolamento edilizio del Comune di Milano.
- interventi di sostituzione (demolizione e ricostruzione);
- interventi di nuova edificazione escluso l’ampliamento dei manufatti edilizi esistenti;
- interventi di ristrutturazione urbanistica;

Da chi può essere svolta la relazione?
La valutazione del clima acustico può essere svolta solo da un tecnico competente in acustica, che è una figura professionale riconosciuta dalle singole regioni e qualificata su tutto il territorio nazionale allo svolgimento delle perizie fonometriche.

In cosa consiste il servizio?
La valutazione di clima acustico consta delle seguenti attività:
  • controllo e verifica della documentazione di progetto, ed esame preventivo delle sorgenti di rumore presenti nell'area;
  • esecuzione di rilievi fonometrici per individuare il livello di rumore presente nella zona oggetto di intervento;
  • elaborazione dei dati risultanti dalle misure e confronto con i limiti massimi fissati dalla normativa vigente (D.P.C.M. del 14/11/97 e Piano Comunale di Classificazione Acustica);
  • Predisposizione e presentazione della valutazione di clima acustico e deposito presso le amministrazioni competenti.

Quali sono i contenuti della valutazione di clima acustico?
In generale, la relazione sarà tanto più dettagliata ed approfondita quanto più rilevanti sono gli effetti di disturbo, o di potenziale inquinamento acustico, derivanti dalle sorgenti sonore presenti nell'area o insediabili nella stessa. In ogni caso la relazione di valutazione del clima acustico deve in linea di massima contenere:

  1. Ubicazione geografica del sito oggetto di indagine;
  2. Descrizione della tipologia dell'insediamento in progetto, della sua ubicazione, del contesto in cui viene inserito, indicazione delle destinazioni d'uso dei locali;
  3. Inquadramento del sito e dell'area circostante rispetto al Piano di Classificazione Acustica comunale ed indicazione dei valori limite di cui al D.P.C.M. 14/11/97 della classe di appartenenza;
  4. Descrizione della metodologia utilizzata per le misure strumentali;
  5. Indicazione delle caratteristiche della strumentazione utilizzata ed estremi dei Certificati di taratura rilasciati da laboratori utilizzati;
  6. Indicazione della/e postazione/i di misura scelte, anche su base cartografica;
  7. Indicazione del provvedimento con cui il Tecnico che ha predisposto l'indagine acustica è riconosciuto "competente in acustica ambientale" ai sensi della legge n. 447/1995, art. 2, commi 6 e 7;
  8. Identificazione e descrizione delle principali sorgenti sonore presenti nell'area di influenza circostante e analisi indicativa dei possibili effetti indotti sull'insediamento in analisi;
  9. Campagna di misure fonometriche per la determinazione del livello LAeq(A) e dei livelli percentili (almeno Ln10, Ln 50, e Ln95) sia nel periodo di riferimento diurno che in quello notturno, con metodo a campionamento od a rilievo continuo, protratte per un tempo di misura di almeno 60' all'interno di ciascun periodo di riferimento;
  10. Restituzione dei dati delle misure strumentali attraverso le time-history (tabulati) da allegare alla relazione;
  11. Considerazioni e valutazioni sulla compatibilità del sito prescelto per la realizzazione dell'insediamento in progetto con i livelli di rumore esistenti e con quelli massimi ammissibili dalla normativa vigente;
  12. Descrizione sintetica degli eventuali interventi di isolamento acustico previsti dal proponente a salvaguardia dell'insediamento in progetto, o indicazione degli accorgimenti tecnico realizzativi che dovranno essere adottati in fase costruttiva al garanzia dell'ottimale fruibilità dell'insediamento previsto, anche con riferimento al D.P.C.M. 5 dicembre 1997 "Determinazione dei requisiti acustici passivi degli edifici".

Quanto costa una valutazione di clima acustico?
Il prezzo è variabile principalmente in base al numero di rilievi fonometrici che sono necessari per definire il clima dell'unità esistente o del lotto interessato dalla nuova costruzione. Vi invitiamo a contattarci per ricevere un preventivo personalizzato.


Scala del rumore

Siamo lieti di rispondere a qualsiasi domanda e ti invitiamo a contattarci per maggiori informazioni.
Clicca qui per visitare la sezione contatti
STUDIO TECNICO DI INGEGNERIA
silas.d@tiscali.it - P.IVA 02433140031
Tel. 0323571053 - Cel. 3491848170
Verbania (VB) - Via San Vittore n. 154
Icona numero di telefono
Icona mail di contatto
Icona Indirizzo uffici Piemonte (VB) e Lombardia (MB)
Icona per maggiori informazini, preventivi e contatti
DOTT. ING. SILAS M. DELMATTI
STUDIO TECNICO DI INGEGNERIA
Torna ai contenuti