Disarmo delle opere in calcestruzzo - Notizie e Articoli - Studio SMD - Servizi di Ingegneria

servizi di acustica ambientale ed architettonica
Vai ai contenuti

Disarmo delle opere in calcestruzzo

Studio SMD - Servizi di Ingegneria
Pubblicato da in Strutture ·
Dopo aver eseguito il getto bisogna assicurarsi che il conglomerato maturi in maniera corretta, sviluppando la sua resistenza caratteristica. Perché tale fenomeno si verifichi è necessario curare e proteggere il conglomerato affinché le condizioni ambientali non influiscano sulla sua regolare maturazione. Le operazioni di disarmo dei getti possono iniziare solo quando il calcestruzzo raggiunge una resistenza tale da renderlo autoportante e non in grado di subire danni per la mancanza delle casseforme. (occorre ricordare che lo sviluppo della resistenza caratteristica è cosa diversa ed avviene a 28 giorni dal getto. Pertanto, prima di tale termine non si possono applicare i carichi di esercizio previsti in progetto.)

I tempi di disarmo dipendono dalla temperatura e dall'umidità ambientale, dal tipo e quantità di cemento e da eventuali additivi impiegati. In ogni caso, in circostanze normali e con l'utilizzo di cemento ordinario è possibile indicare i seguenti periodi ottimali di maturazione prima di effettuare la scasseratura:

  • 3 giorni per le sponde delle travi e pilastri
  • 10 giorni per le solette di luce modesta
  • min 24 giorni per i puntelli delle nervature, centine di travi, archi e volte
  • 28 giorni per strutture a sbalzo

Personalmente ritengo che i solai andrebbero lasciati puntellati per tutti i 28 giorni per scongiurare che il flauge, o deformazione viscosa, inizi troppo precocemente.   

Il disarmo delle strutture eseguite con calcestruzzo di cemento ad alta resistenza può essere mediamente effettuato più velocemente ed in particolare una volta trascorsi i seguenti periodi di tempo:

  • 48 ore sponde delle casseforme per travi e pilastri
  • 4 giorni per armature delle solette di luce modesta
  • 12 giorni per puntelli delle travi e delle solette di grande portata e centine di archie e volte
  • 14 giorni per strutture a sbalzo
  • "Le opere di notevole portata e di grandi dimensioni...si devono lasciare armate per un tempo maggiore"

Inoltre, le eventuali giornate di gelo non vanno contate nel computo del tempo di stagionatura. Viceversa, nella stagione calda è necessario coprire il getto per evitare l'evaporazione dell'acqua, eventualmente tenendolo anche costantemente bagnato.

(fonte dei tempi di disarmo: Il cemento armato. La tecnica e la statica di Ing. Luigi Santarella, Hoepli editore)

Questo è quello che indicano le "buone regole" del costruire in merito al disarmo degli elementi strutturali in calcestruzzo...e nella pratica professionale? La mia esperienza risulta diversa in quanto spesso prevale la necessità di proseguire rapidamente con le lavorazioni. In ogni caso, come per altre "buone regole" del costruire, sta anche a noi farle rispettare in cantiere quando opportuno.

Ing. Silas Delmatti



Nessun commento


STUDIO TECNICO DI INGEGNERIA
info@studiosmd.it - P.IVA 02433140031
Tel. 0323571053
Verbania (VB) - Via San Vittore n. 154
Icona numero di telefono
Icona mail di contatto
Icona Indirizzo uffici Piemonte (VB) e Lombardia (MB)
Icona per maggiori informazini, preventivi e contatti
DOTT. ING. SILAS M. DELMATTI
STUDIO TECNICO DI INGEGNERIA
Torna ai contenuti