Agenti fisici: Rumore e Vibrazioni - Notizie e Articoli - Studio SMD - Servizi di Ingegneria

servizi di acustica ambientale ed architettonica
Vai ai contenuti

Agenti fisici: Rumore e Vibrazioni

Studio SMD - Servizi di Ingegneria
Pubblicato da in Sicurezza ·
Il Testo Unico sulla sicurezza (D.lgs. 81/08), integrato e corretto dal D.lgs. 106/2009 prevede l’obbligo della Valutazione dei Rischi per la sicurezza e la salute dei lavoratori (art. 28). Devono pertanto essere valutati anche i rischi derivanti da esposizione ad agenti fisici in modo da identificare e adottare le opportune misure di prevenzione e protezione.

Cosa si intende per agenti fisici?
Per agenti fisici si intendono il rumore, gli ultrasuoni, gli infrasuoni, le vibrazioni meccaniche, i campi elettromagnetici, le radiazioni ottiche, di origine artificiale, il microclima e le atmosfere iperbariche che possono comportare rischi per la salute e la sicurezza dei lavoratori.

Quando deve essere fatta la valutazione?
La valutazione dei rischi derivati da esposizione ad agenti fisici quali rumore e vibrazioni va programmata ed effettuata con cadenza almeno quadriennale (art. 181, comma 2) e va aggiornata ogni qual volta si verifichino mutamenti che potrebbero renderla obsoleta, ovvero, quando i risultati della sorveglianza sanitaria rendano necessaria la sua revisione.   
Il mancato adempimento di quanto sopra evidenziato può comportare l’arresto da tre a sei mesi o l’ammenda da 2.500 a 6.400 euro.

Quali sono gli obblighi del datore di lavoro?
Il Datore di Lavoro deve verificare se durante il ciclo produttivo i valori intensimetrici del rumore e delle vibrazioni superano i limiti stabiliti dalla legge; in caso affermativo al Datore di Lavoro viene richiesto di elaborare un programma ove siano descritte le misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione, atte a prevenire i danni cui possono essere soggetti i dipendenti interessati.
Il Datore di lavoro deve inoltre dimostrare che i dispositivi di protezione consegnati al personale possiedano le caratteristiche di attenuazione.

Come si effettua la valutazione del Rischio Rumore?
  • Analisi dei cicli lavorativi e valutazione delle lavorazioni per la definizione della corretta strategia di misurazione;
  • Effettuazione delle misure fonometriche con la rilevazione delle seguenti grandezze:
        • livello sonoro continuo equivalente ponderato A (LAeq,T)
        • livello sonoro continuo equivalente ponderato C (LCeq,T)
        • livello sonoro di picco C (Lpicco,C)
  • Calcolo dei descrittori di esposizione (Lpicco,C - Lex,8h - Lex,w) dei lavoratori e confronto dei risultati con i limiti imposti dalla legge;
  • Valutazione dell'efficienza ed efficacia dei dpi consegnati ai lavoratori mediante il calcolo dell'attenuazione fornita.

Come si effettua la valutazione del Rischio Vibrazioni?
Per quanto concerne invece il rischio vibrazioni, la valutazione sarà articolata nelle seguenti fasi operative:
  • Analisi dei cicli tecnologici e modalità di esecuzione del lavoro per i dipendenti potenzialmente esposti a rischio vibrazioni meccaniche a carico del sistema mano/braccio e corpo intero;
  • Effettuazione delle misure vibrometriche sulle attrezzature utilizzate che comportano il rischio vibrazioni a carico del sistema mano-braccio (HAV);
  • Effettuazione delle misure vibrometriche sui mezzi adoperati che comportano il rischio vibrazioni a carico del corpo intero (WBV);
  • Calcolo del livello di esposizione a vibrazione A(8) [ m/s2 ] degli operatori interessati e confronto coi limiti di legge;

Il nostro Studio è in grado di assistere il Datore di Lavoro per l'adempimento di questi obblighi tramite tecnico qualificato e con strumentazione conforme ai disposti di legge ed alle norme tecniche applicabili per il rischio monitorato.


Se necessiti di una consulenza specifica su questo argomento, o di un preventivo, ti invitiamo a contattarci.
Clicca qui per visitare la sezione contatti



Autore: Silas M. Delmatti
Ingegnere Civile, Tecnico acustico
Email: silas.d@studiosmd.it






Nessun commento


STUDIO TECNICO DI INGEGNERIA
info@studiosmd.it - P.IVA 02433140031
Tel. 0323571053
Verbania (VB) - Via San Vittore n. 154
Icona numero di telefono
Icona mail di contatto
Icona Indirizzo uffici Piemonte (VB) e Lombardia (MB)
Icona per maggiori informazini, preventivi e contatti
DOTT. ING. SILAS M. DELMATTI
STUDIO TECNICO DI INGEGNERIA
Torna ai contenuti